Catturata coppia di rapinatori in trasferta

I carabinieri di Salò
I carabinieri di Salò
07.04.2018

È finita male l’«attività» di due rapinatori bresciani in trasferta nel Cremonese, arrestati dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Salò con la collaborazione dei colleghi di Crema e di Verolanuova nella serata di martedì. I DUE, UN 40ENNE valsabbino ed un 19enne valtrumpino erano finiti da tempo sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori della Compagnia di Salò e di Verolanuova impegnati nelle indagini su una serie di rapine consumate nel Bresciano delle quali i due erano ritenuti gli autori. Nel corso dell’ultimo pedinamento, iniziato nel centro abitato di Brescia, i due sospettati sono stati seguiti per tutta la giornata mentre si spostavano a bordo di un’autovettura Alfa Romeo risultata rubata qualche giorno prima in provincia di Bergamo. Verso sera, la coppia ha deciso di entrare in azione prendendo di mira il supermercato Simply di Offanengo. Lasciata l’auto nel parcheggio,atteso il momento favorevole, si sono coperti il volto con dei passamontagna e, armati rispettivamente di pistola e coltello, hanno fatto irruzione all’interno del negozio. Dopo aver terrorizzato i dipendenti alle casse e due clienti, si sono fatti consegnare l’incasso, circa 1.700 euro, e sono usciti dal supermercato convinti di averla fatta franca, trovandosi però di fronte i militari in borghese di Salò che nel frattempo avevano preso posizione: disarmati ed arrestati, i due sono stati accompagnati nella Casa circondariale di Cremona dove rimarranno in custodia cautelare. Nella mattinata di ieri è stato effettuato l’interrogatorio di garanzia in carcere.

Primo Piano
 
L’OPERAZIONE. Scattano 4 arresti. Il saccheggio di cavi aveva creato disagi nella circolazione dei treni. Caccia ai ricettatori

Furti di rame e ferrovie in tilt La banda di ladri al capolinea

Condividi la Notizia