Soldati senza tomba
Omaggio postumo
per il marinaio Galli

La lapide dedicata al marinaio orceano Francesco Galli
La lapide dedicata al marinaio orceano Francesco Galli (BATCH)
06.08.2017

In paese o altrove non c’è una tomba che raccolga i suoi resti, ma il nome del marinaio Francesco Galli compare ora sul monumento dedicato ai caduti ed eretto nel cimitero di Orzinuovi, destinato a una maggiore esposizione nelle riflessioni e nei ricordi dei compaesani.

Nato nel settembre 1920, Galli aveva perso la vita quando aveva solo vent’anni, disperso ufficialmente in mare il 29 marzo del 1940 in seguito all’affondamento dell’incrociatore Zara a capo Matapan (Grecia), su cui era imbarcato.

Il Comune di Orzinuovi ha accolto la richiesta presentata dalla nipote Maria Lucia Galli, nata a Orzinuovi e ora residente a Fombio (Lodi) relativa alla posa di una epigrafe tombale in ricordo dello zio paterno. Così, sul monumento ai caduti dedicato al ricordo dei soldati morti nella Seconda guerra mondiale è ora fissato e conservato anche il nome del marinaio che ha perso la sua giovane vita per servire la Patria. R.C.

Condividi la notizia