Da Orzinuovi a Londra in bici
per una sfida formato social

Matteo Baronchelli e, in secondo piano, Andrea Ferretti  in bicicletta
Matteo Baronchelli e, in secondo piano, Andrea Ferretti in bicicletta (BATCH)
Riccardo Caffi 13.08.2017

Mille e quattrocento chilometri da affrontare in bicicletta possono avere diverse letture. Possono essere un’impresa sportiva oppure, nel caso che stiamo per raccontare, una vacanza alternativa e insieme la realizzazione di un sogno, con meta finale Londra passando per Parigi.

LA PARTENZA avverrà in queste ore da Orzinuovi, e vedrà al via due giovani del posto, Matteo Baronchelli, 22 anni, e Andrea Ferretti, con 10 anni in più dell’amico: sarà la loro vacanza d’agosto cadenzata da tappe di un certo spessore e con l’arrivo nella capitale inglese dopo 10 giorni. Il 25 agosto è infatti in agenda il rientro, in treno, da Londra a Milano.

Matteo, ciclista del Pedale Orceano Ab Energy, e Andrea, colonna del Gs Croce Verde Orzinuovi, sono grandi amici che da tempo condividono allenamenti, gare e l’organizzazione di manifestazioni per mtb. «La sintonia che si è creata tra noi e la voglia di provare anche l’esperienza del cicloturismo ci ha spinti a organizzare questo viaggio - dicono -, reso più difficile dal fatto di non avere assistenza al seguito: nessuna macchina ci scorterà e sarà quindi un tour in completa autonomia».

I due si porteranno in vacanza la fedele mountain bike di tutti i giorni, riadattata per la trasferta con copertoni specifici per i viaggi e provvista di bike packing, con le borse al manubrio e sotto la sella pensate per un lungo itinerario. Nel loro tour passeranno dall Svizzera e alla Francia e il 22 agosto si imbarcheranno sul traghetto che fa la spola da Dieppe a Newhaven, per entrare in Inghilterra. Oltre a Parigi e Londra, visiteranno altre città come Berna, Digione, Troyes e Brighton.

«Il nostro è un impegno importante, non adatto a tutti, che vede coinvolti muscoli, cuore e testa - commentano Andrea e Matteo -. Raggiungere le due mete prefissate sarà tanto difficile quanto esaltante. Ogni giorno ci sarà l’occasione per visitare borghi suggestivi, osservare il continuo mutare della natura e per andare alla conquista di un letto, per riposare e tornare in forze per riprendere il viaggio. Siamo alla prima esperienza su un percorso di questa portata - aggiungono -, ma ben rodati dall’endurance e sicuri di farcela».

Naturalmente sarà tutto documentato con foto, video, live tracking Gps e dirette video su Instagram e attraverso la loro pagina Facebook (https://www.facebook.com/orzinuoviparigilondrabiketour/). Al rientro poi realizzeranno un video riassuntivo.

Condividi la notizia