Stop ai controlli sull’ospedale: via libera a parcheggio selvaggio

Uno dei parcheggi riservati ai disabili dell’ospedale di Montichiari
Uno dei parcheggi riservati ai disabili dell’ospedale di Montichiari
Valerio Morabito 14.08.2018

Salvo cambi di rotta dell’ultimo minuto, questa sera il consiglio comunale di Montichiari dovrebbe decidere una retromarcia importante: la fine del controlli della polizia locale nei parcheggi dell’ospedale. L’amministrazione comunale vuole infatti azzerare la convenzione con la struttura sanitaria. «Le esigenze a cui è chiamato il comando della polizia locale, con le leggi in materia di sicurezza divenute sempre più stringenti, non consentono di eseguire questo impegnativo compito»: dice il sindaco Mario Fraccaro spiegando la scelta. Anche se ancora manca l’atto ufficiale per mettere nel cassetto l’accordo con gli Spedali civili di Brescia, il primo cittadino ha deciso: «la convenzione ci impegnava quotidianamente in quel parcheggio e considerando che gli agenti della locale sono pochi (in totale sono 14) rispetto alle esigenze del territorio, abbiamo deciso di interrompere questo legame». L’intesa era stata rinnovata a febbraio, in seguito alle più che giustificate proteste sul parcheggio selvaggio, ovvero sulle ripetute occupazioni degli spazi riservati ai disabili da parte di un lungo elenco di furbi. Nell’ultima stagione invernale, quando la convenzione era in sospeso per il mancato rinnovo, molti utenti si erano lamentati per i tanti episodi di inciviltà. Alcuni di questi, come la storia di Elisa, residente a Calvisano e affetta da sclerosi multipla, erano stati raccontati da Bresciaoggi. E ADESSO? Potrebbe ripresentarsi la stessa situazione. In questa scelta c’è però molto di non detto. Per esempio dal municipio ci si aspetterebbe maggiore collaborazione da parte dei vertici dell’ospedale civile di Brescia relativamente al parcheggio interno e a quello esterno: spazi in cui quando piove si creano pozzanghere in grado di creare problemi alle persone. Poi, incredibile ma vero, non pochi utenti multati proprio per aver occupato abusivamente gli spazi riservati ai disabili sarebbero andati a lamentarsi in municipio. La situazione, ovvero l’applicazione della legge, finisce spesso per provocare dei mal di pancia nel nostro Paese. Il risultato pratico sarà appunto - probabilmente - un nuovo peggioramento della situazione. Che è già peggiorata anche per altri motivi: recentemente nell’area di sosta ospedaliera sono anche state rubate alcune autovetture. •