Via San Martino rinnovata:
multe, polemiche e proteste

Il taglio del nastro per l’inaugurazione di via San Martino
Il taglio del nastro per l’inaugurazione di via San Martino (BATCH)
07.09.2017

Non tutti hanno fatto festa per celebrare il nuovo look di via San Martino, spina dorsale del centro storico. In occasione della «Notte bianca» organizzata per inaugurare la strada reduce da un profondo restyling, lo storico bar Impero ha abbassato la saracinesca in segno di protesta. I titolari Mina e Bruno Fassoli hanno voluto manifestare la delusione per la decisione del Comune di non pavimentare di porfido la parte finale della via dove si affaccia l’esercizio. Una scelta che sta alimentando il dibattito sui social dove l’intervento è stato ribattezzato l’«Incompiuta». Il party promosso in occasione del taglio del nastro effettuato alla presenza del sindaco Samuele Alghisi, del parroco don Tino Clementi e del rappresentante dei residenti Fredi Fregnan, è stato un successo impreziosito dal concerto del rapper «bresà» Dellino e della Banda Santa Cecilia e dal festival dello Street food. Finita la festa tuttavia è arrivata la stangata: rotta la tregua proclamata dai vigili in occasione dei due mesi di cantieri, ieri è arrivata una pioggia di multe sulle auto parcheggiate in via San Martino con il disco orario scaduto.F.P.

Condividi la notizia