L’eredità della neve Strade «traforate» e slalom obbligati

Una delle buche che si sono create lungo la sp 29 a Visano
Una delle buche che si sono create lungo la sp 29 a Visano (BATCH)
V.MOR. 13.03.2018

Il problema è serio e riguarda un po’ tutto il territorio provinciale: è l’allarme buche creato dall’alternarsi di gelo, sale e pioggia che si è esteso anche alla provinciale 567. In questi giorni si sono riaperte diverse crepe che dopo la nevicata della scorsa settimana erano state rattoppate con asfalto a freddo da parte del Broletto, creando una situazione pericolosa - almeno per gli ammortizzatori - nei comuni di Montichiari, Lonato e Castiglione. Proprio al confine tra l’alto Mantovano e alcuni comuni della Bassa si sono create code sia per i rallentamenti salva gomme da parte degli automobilisti, sia per l’attività degli operai provinciali, i quali nonostante la pioggia hanno continuato a rattoppare le innumerevoli rotture. Spostandosi poi nel cuore della Bassa la situazione non migliora. Lungo la provinciale 29, poco prima di Visano, ci sono diverse voragini che si sono create dopo la nevicata e sono diventate sempre più ampie a causa della pioggia. Anche qui si è cercato di intervenire con l’asfalto a freddo, ma la soluzione è servita a poco. •