Il ponte dei misteri finisce sotto la lente

Verifiche tecniche sul ponte sul Chiese di Mezzane di Calvisano
Verifiche tecniche sul ponte sul Chiese di Mezzane di Calvisano
08.11.2017

Tutto è nato dalle segnalazioni arrivate dagli utenti e relative alla presunta instabilità della ringhiera di protezione. Così sono stati decisi i controlli (effettuati ieri) sulla situazione del ponte che a Mezzane di Calvisano scavalca il Chiese. Una operazione che però ha aperto uno scenario imprevedibile: a quanto pare né in Provincia né in Comune si trovano le carte che certificano con precisione in che data, con quali materiali e modalità è stato edificato.

Così, ieri mattina gli addetti del Broletto e alcuni tecnici del dipartimento di Ingegneria civile dell’Università di Brescia hanno effettuato un sopralluogo preliminare per verificare la stabilità del ponte e, appunto, i materiali con i quali è stato costruito. Durante le operazioni l’opera e le strade d’accesso sono rimaste chiuse al traffico. «Non avendo il progetto - ha affermato il funzionario del settore strade della Provincia - abbiamo dovuto avviare una operazione intermedia; per indagare e capire in che modo, eventualmente, dovremo intervenire».

IL PONTE di Mezzane, che risale ai primi del ’900, non è l’unico a essere finito sotto la lente dei controlli provinciali. In queste settimane, in base a una convenzione stipulata tra Broletto e Università di Brescia si stanno verificando le condizioni di diverse altre costruzioni analoghe in tutto il Bresciano. Anche se quello di Calvisano causa qualche preoccupazione in più; proprio per le segnalazioni degli ultimi mesi del comitato di partecipazione, che attraverso il presidente Luciano Zeni aveva appunto lanciato un allarme per la ringhiera pericolante.

Adesso si è passati alle analisi sul campo con l’acquisizione dei primi dati. Una volta ricostruito il quadro sarà possibile (se effettivamente necessario) definire interventi di consolidamento e messa in sicurezza. Intanto sono stati prelevati campioni di acciaio, e sono state effettuate prove sul calcestruzzo rilievi delle fessurazioni. V.MOR.

Condividi la notizia