Una mozione
in Regione
boccia il Cpr
nell’ex Serini

04.10.2017

Il Consiglio regionale ha approvato ieri una mozione contraria alla costituzione di un centro per i rimpatri di immigrati irregolari nell’ex Caserma Serini di Montichiari. Spiega il primo firmatario Fabio Rolfi, vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone: «Questo progetto, calato dall’alto, sta avanzando e stando alle parole del Prefetto di Brescia, sarà realizzato e operativo entro la seconda metà del 2018. Riteniamo inaccettabile questa decisione proveniente da Roma, non soltanto perché cozza con le scelte urbanistiche fatte nel passato, ma anche perché rappresenta un’odiosa imposizione ai danni delle comunità locali, che non devono pagare a causa dell’incapacità del Governo nel gestire i flussi migratori»

Al momento del voto il Pd ha abbandonato l’aula. Spiega Gian Antonio Girelli: «La caserma Serini era stata identificata dall’allora vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi come luogo adatto per un Cie, mentre il consigliere regionale Fabio Rolfi oggi la ritiene inadeguata per farci un Cpr. È ormai evidente che la Lega non fa altro che dire di no a qualsiasi politica riguardante i migranti per pura speculazione politica e per trarre vantaggio dalle situazioni di incertezza».

Condividi la notizia