Un autunno di disagi La Posta va in letargo

L’esterno dell’ufficio postale di Calcinato
L’esterno dell’ufficio postale di Calcinato
F.MAR. 07.10.2018

Un mese e mezzo di chiusura non è poco per un servizio essenziale come un ufficio postale. Soprattutto se si considerano le esigenze degli utenti anziani, che in questo caso saranno costretti a spostamenti non sempre possibili. Succede a Calcinato, e il problema si presenterà da domani nello sportello di via Solferino, che resterà inagibile fino a mercoledì 21 novembre per consentire la realizzazione di alcuni lavori calendarizzati da tempo ma non per questo meno problematici. Come è già avvenuto in diversi altri paesi del Bresciano, la distribuzione e la strutturazione dei locali verranno adeguate alla normativa vigente, con un intervento complessivo di un certo rilievo. Che a Calcinato richiederà appunto circa sei settimane per realizzare le opere necessarie, e poi qualche giorno per riordinare e ricollocare negli spazi arredi, materiali e macchinari in vista della riapertura nella seconda metà di novembre. La momentanea sospensione dei servizi ai cittadini di Calcinato sarà appunto causa di qualche disagio. I quattro dipendenti che attualmente lavorano in via Solferino verranno temporaneamente collocati negli uffici più vicini: la meta obbligata anche per gli utenti. QUALI sono le alternative a disposizione del pubblico? Poste italiane ricorda ai propri clienti temporaneamente «orfani» che ci si potrà rivolgere nell’ufficio di via Schiannini, nella frazione Ponte San Marco, dove da lunedì saranno operativi due sportelli di Calcinato, aperti al pubblico tutti i giorni feriali dalle 8.20 alle 13.45 dal lunedì al venerdì e dalle 8.20 alle 12.45 il sabato. Infine c’è anche un’altra possibilità, rappresentata dallo sportello di via Trieste 65 a Montichiari, che resterà a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 19.05 e dalle 8.20 alle 12.35 nelle giornate di sabato. •