Il cantiere di Cepav2 fa scattare l’allarme

Il cantiere per la rilevazione sui terreni «scoperto» a Calcinatello
Il cantiere per la rilevazione sui terreni «scoperto» a Calcinatello
F.MAR.12.07.2018

Un cantiere di Cepav 2 per le rilevazioni sui terreni in via Brescia a Calcinatello è al centro delle polemiche per la mancanza della regolamentare cartellonistica. Evidentemente allestito nell'ambito delle operazioni per la realizzazione della tratta Bescia-Verona della nuova linea ferroviaria ad alta velocità, nei giorni scorsi la presenza del cantiere aveva immediatamente allertato i gruppi ambientalisti della zona. «Un cantiere stradale deve essere segnalato in maniera appropriata in base alle disposizione di legge proprio per garantire la sicurezza sia di chi ci lavora che delle persone in transito» osservava per esempio la pagina facebook Calcinato Basta Odori. «SI TRATTA di uno dei tanti cantieri che in questi mesi sul territorio studiano la composizione dei terreni della zona - ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici di Calcinato Mirco Cinquetti - noi veniamo informati tramite mail della loro apertura e come da prassi gli agenti della Polizia Locale sono andati sul luogo per accertarsi che le operazioni si svolgano a noma di legge». «È stato per giorni e giorni un cantiere privo di indicazioni e ci risulta vi sia stato anche un incidente ad un automezzo che lo ha urtato, benché lievemente» protesta però la portavoce del Comitato Laura Corsini: «Nessun privato si azzardarebbe a comportarsi così». Sempre sul fronte Tav, lunedì 16 luglio si terrà - in luogo ancora da definire - un incontro di coordinamento degli amministratori dei Comuni interessati al passaggio della nuova linea ferroviaria, per fare il punto della situazione e concordare iniziative congiunte.