La moglie del
sequestratore:
"Mai stato geloso"

L'abitazione dell'operaio sequestrato
L'abitazione dell'operaio sequestrato
17.01.2019

«Non lo vedevo da un pò». Si aspettava una reazione così? «No». Sono le poche parole pronunciate da Angela, la moglie del marocchino Abdeleouahed Haida che due giorni fa ha sequestrato il bresciano Mirko Giacomini, convinto sia l’amante della donna, che su questo aspetto non ha voluto rispondere. «Ma non è geloso» ha sottolineato la moglie di Haida. L’abitazione dove la coppia conviveva fino ad alcuni mesi fa è presidiata dai carabinieri con giubbotto antiproiettile temendo che lo straniero, che è armato, possa presentarsi da un momento all’altro.