Uno show tutto azzurro L’Italia fa l’ «en plein»

Linda  Cerruti
Linda Cerruti
08.08.2018

Nove su nove con sorpasso finale all’Ucraina. La nazionale italiana di nuoto sincronizzato, grazie all’argento di Linda Cerruti nel solo, centra l’en plein ai campionati europei di Glasgow, come avvenne a Londra due anni fa. Le medaglie continentali per l’Italia ora diventano 41 (12 argenti e 29 bronzi da Atene 1991). La sincronette ligure si mette al collo la quindicesima medaglia europea della sua carriera: una presenza costante sul podio continentale iniziata a Berlino 2014 con l’argento nel libero combinato, proseguita a Londra con 6 medaglie (un argento con il libero di squadra e 5 bronzi con combo, duo tecnico e libero, solo tecnico e libero) e continuata a Glasgow dove è arrivata a sette (gli argenti con il solo free e con il libero combinato e 5 bronzi con duo tech e free, solo tecnico, squadra tecnico e libero). «È incredibile non me l’aspettavo proprio l’argento e di sorpassare l’atleta ucraina già qui in Scozia. Sono veramente stanca», racconta Linda. «Rispetto a Londra mi sento più forte e più vicina a chi mi è davanti in classifica. Da settembre riprenderemo il programmare per i Mondiali del 2019 e le Olimpiadi di Tokyo 2020». Nell’ultima giornata di gare, oltre al bronzo di Cerruti-Ferro nel duo libero era arrivato anche l’argento di Giorgio Minisini e Manila Flamini, che già erano arrivati secondi nel duo tecnico, nel duo misto dietro l’imprendibile Russia.