Sydney amara per gli azzurri Fognini e Giorgi, addio finale

Fabio Fognini
Fabio Fognini (BATCH)
13.01.2018

Giornata dolce amara per l’Italtennis di scena dall’altra parte del mondo. A risollevare in parte le sorti della racchetta azzurra in Australia dopo i ko di Fabio Fognini e Camila Giorgi, ci ha pensato Andreas Seppi, qualificatosi per la finale dell’«East Hotel Canberra Challenger», torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 75mila dollari in corso sui campi in cemento della capitale dell’Australia. In semifinale il 33enne di Caldaro, numero 87 del ranking mondiale, si è sbarazzato con un doppio 62 del dominicano Victor Estrella Burgos, numero 81 Atp e quinta testa di serie. Oggi nel match che assegna il titolo l’azzurro affronterà l’ungherese Marton Fucsovics, numero 85 Atp e sesta testa di serie. Per Seppi è l’undicesima finale in carriera nel circuito challenger, dove Andreas ha centrato 7 titoli. Nulla da fare invece per Fognini fermatosi nelle semifinali del «Sydney International», uno dei due grandi appuntamenti che precedono il primo Slam del 2018 (l’altro è Auckland). Il 30enne di Arma di Taggia, numero 27 del ranking mondiale e quarta testa di serie, nel penultimo atto del torneo ha ceduto con il punteggio di 2/6 6/4 6/1, dopo un’ora e 52 minuti, al russo Daniil Medvedev, numero 84 Atp. Sogni di gloria finiti a Sydney anche per la Giorgi: La 26enne di Macerata, numero 100 del ranking Wta,Sloane Stephens, Petra Kvitova ed Aga Radwanska, ha ceduto per 6/2 6/3, in un’ora ed un quarto di gioco, alla tedesca Angelique Kerber, numero 22 Wta, al terzo successo in altrettanti confronti con l’azzurra. •

Primo Piano
 
LE TESTIMONIANZE. Il coinquilino del padre di Sana sostiene di averlo chiamato e che l’uomo in tutta libertà ha risposto senza problemi

«Ho sentito il padre, non è in cella»

Condividi la Notizia