Samp-Toro, Europa in palio E l’Inter sfida l’ex Zenga

Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter
Luciano Spalletti, allenatore dell’Inter (BATCH)
03.02.2018

SAMPDORIA-TORINO. Oggi alle 18 il primo anticipo di serie A. C’è l’Europa in palio. Due squadre reduci entrambe da un buon momento di forma: i granata dall’arrivo di Mazzarri hanno ottenuto due vittorie e un pareggio esterno, i doriani vengono da tre vittorie nelle ultime cinque partite e puntano decisamente a restare stabilmente nei piani alti della classifica. Per la sfida di Marassi Giampaolo recupererà sia Strinic che soprattutto Quagliarella. Il bomber napoletano, ex di turno, farà coppia in attacco con Zapata. In casa granata invece Mazzarri non dovrebbe rischiare Belotti dall’inizio, il Gallo non ancora al 100% partirà dalla panchina. In avanti confermato il tridente che ha battuto il Benevento, con Niang assistito da Berenguer e Iago. Il Toro non vince a Marassi da 25 anni, dal lontano 1993 . INTER-CROTONE. Nel secondo anticipo, alle 20.45, invece, in campo Inter-Crotone. La notizia è che Spalletti dovrà fare a meno di Icardi. «Non è convocato, si poteva provare a rischiare, ma abbiamo scelto di andare più sul sicuro », ha spiegato il tecnico. «Ai tifosi assicuro che hanno a che fare con professionisti veri, con gente che tiene a quello che fa, e che daranno tutto per portarli in Champions League. Zenga, l’ex che siede sulla panchina del Crotone, ha come obiettivo dare continuità alle prestazioni e magari anche ai risultati utili, consapevoli ma non spaventati dalla caratura dell’avversario. Per la trasferta di Milano recupera Stoian.

Condividi la notizia