Rovato, la matricola al via tra novità ed entusiasmo

Lewis Jackman e Daniele Porrino FOTO STEFANO DELFRATE
Lewis Jackman e Daniele Porrino FOTO STEFANO DELFRATE
A.D.28.08.2018

A un mese e mezzo dal primo kick-off stagionale, il Rovato di Daniele Porrino alza il sipario sull’annata 2018/2019 nella quale ai seniores che disputeranno il campionato di serie B, il sodalizio presieduto da Pierangelo Merlini ha affiancato una squadra cadetta che affronterà la C2. Con settanta elementi in campo il raduno del Pagani ha segnato l’inizio della nuova stagione, nonostante a luglio il club rossoblù avesse già sostenuto una piccola preparazione atletica. E le prossime settimane si profileranno dense di impegni perché dal 31 agosto al 2 settembre Nava e compagni viaggeranno alla volta della Valle Camonica per prendere parte a un’iniziativa di team building. A settembre si farà sul serio con le amichevoli programmate al Pagani contro Asr Milano e Parabiago (7 e 16 settembre) e il test del 21 sul campo del VII Torino. In vista di una stagione nella quale il Rovato vuole rappresentare la mina vagante del girone 1, sono sette i volti nuovi. In estate sono arrivate le terze linee Alessandro Rossini, via Brescia, che ricoprirà un ruolo anche nello staff medico, e il neozelandese Lewis Jackman, sbarcato a Rovato nell’ambito dello scambio culturale sportivo col club del Blaketown. NEW-ENTRY. Ci sono anche il pilone Sebastian Maure, preso dal Cus Brescia, l’ala Nehal Uddin, ex conoscenza del Franciacorta, ma di scuola Calvisano, e e il tallonatore Manuel Armanasco. Promossi dall’Under 18 Paolo Belotti per la trequarti e la seconda linea Marco Pinetti, al pari dei millennial Nicolò Quaglia e Luca Andreani. Il 5 ottobre è in agenda la presentazione ufficiale della squadra in piazza Cavour; dieci giorni più tardi sarà invece ora di fare sul serio con il debutto casalingo in campionato contro l’Amatori&Union Milano. •