Il Brescia mai a segno
prova a sbloccarsi
nella sfida fra ultime

Filippo Bianchini e il Brescia cercano il primo successo FOTOLIVE
Filippo Bianchini e il Brescia cercano il primo successo FOTOLIVE
29.10.2017

Nella speranza di chiudere il girone d’andata con almeno un successo all’attivo, il Brescia di Marco Pisati riceve l’Asr Milano all’Invernici, in uno scontro diretto tra le due uniche compagini delle 24 di serie A che non hanno ancora vinto una gara. Se Milano ha però fin qui subito sconfitte pesanti, la Leonessa ha invece raccolto meno di quanto meritasse: anche nell’ultima sconfitta sul campo di Noceto, infatti, Locatelli e compagni sono rimasti in gara per tutti gli 80 minuti ma l’epilogo è stato ancora una volta lo stesso, e la classifica, penalizzazione inclusa, inizia a farsi preoccupante.

IL RITARDO DAL TERZO posto, l’ultimo che mette in palio il passaggio nell’urna che conta, dista al momento 17 lunghezze: un gap difficile da colmare, ma che lascia ancora accesa la fiammella della speranza. Per sognare l’impresa, o uscire comunque a testa alta dalla prima fase della stagione, serve però invertire subito il trend, e battere Milano per ritrovare un successo che manca ormai da nove impegni consecutivi.

Quella contro la squadra dell'ex biancoblù Francesco Grangetto non è una gara che nasconde particolari segreti: l’Asr è infatti la stessa squadra, ricca di giovani promesse, che affronta ormai il Brescia nella prima fase da tre stagioni: «Affrontiamo una squadra per certi versi simile alla nostra – presenta la gara Marco Pisati, tecnico del Brescia -, ovvero una formazione molto giovane, che sta pagando qualcosa in termini di esperienza. Sappiamo però che non sarà facile e stiamo lavorando per cercare di migliorare quelle situazioni che in queste prime giornate non sono andate per il verso giusto. Giocheremo davanti al nostro pubblico e questo deve essere uno stimolo».

PER LA SFIDA ai milanesi l’allenatore pavese può contare su Alfredo De La Rubia, giovane terza linea spagnola, nel giro della Nazionale under 18 iberica, tesserato dal Brescia dopo un mese in prova. Il nuovo arrivato potrebbe partire dal primo minuto per sopperire al forfait di Gandolfi e di Bellandi. Nei trequarti si cerca di recuperare in extremis Masgoutierre.

Condividi la notizia