Rugby Gran Prix Bresciaoggi, una volata entusiasmanteRugby | Rugby

Gran Prix Bresciaoggi,
una volata
entusiasmante

Angiolino Massolini 04.09.2018

È un Gp Bresciaoggi da urlo quello che sta per iniziare la quarta e ultima fase: in tutte le categorie i podi sono ancora da assegnare. Non era mai accaduto nelle precedenti edizioni che all’inizio di settembre non fosse ancora deciso nulla. La conquista di titoli nazionali, regionali e provinciali, insieme alla convocazione di alcuni corridori a meeting continentali e mondiali, hanno contribuito a rendere sempre più interessante e equilibrata questa autentica rassegna provinciale a tappe.

TRA I DILETTANTI sono in corsa per la zona medaglia cinque corridori: Christian Scaroni (170 punti), Filippo Tagliani (163), Amine Ahmed Galdoune (135), Francesco Di Felice (131), Gianmarco Begnoni (93). Con i due mesi di gare ancora da disputare tutto è possibile: è la conferma che la formula della challenge è assolutamente azzeccata. Tomas Trainini (106 punti) invece al momento comanda le operazioni tra gli juniores; lo stanno però braccando da vicino Pasquale Lamanna (97), Mattia Pinazzi (72), Alex Raimondi (60), Diego Bosini (53): e anche in questo caso prima della a conclusione della stagione fissata a Camignone il 21 ottobre i «ribaltoni» possono essere dietro l’angolo. Nella categoria allievi Lorenzo Balestra (263 punti) è invece seriamente indiziato per il successo. Ha 50 punti di vantaggio su Giosuè Epis, il quale però non ha ancora gettato la spugna; così come sta facendo nella categoria degli esordienti del primo anno Daniele Bono (178 punti), nipote del campione del mondo dilettanti nel 1962 a Salò Renato Bongioni, che sta provandole tutte per insidiare Corey Myles Porcelli, primo con 224 punti; e tra gli esordienti del secondo anno l’incertezza è ancora più marcata: in quattordici punti ci sono tre corridori, nella fattispecie Luca Rezzaghi, Nicola e Andrea Cocca.

TRA I GIOVANISSIMI G6, per la prima volta ammessi al Gp, sono in 4 in lotta per il podio, ovvero Domenico Mandarino (162 punti), Gabriel Cominelli (122), Davide Maifredi (121), Marco Baldan (117). In campo femminile invece Fabiola Azzini ha praticamente la vittoria in tasca.