Oro, argento e bronzo al quinto traguardo volante

Mirko Viola: il portiere del Montichiari un habitué dei piani altiFilippo Comotti: l’ex Brescia ora è un punto di forza del Ciliverghe e punta in alto nel Pallone d’oro
Mirko Viola: il portiere del Montichiari un habitué dei piani altiFilippo Comotti: l’ex Brescia ora è un punto di forza del Ciliverghe e punta in alto nel Pallone d’oro (BATCH)
27.01.2017

Speranze, ambizioni e propositi che si mischiano alla tensione. Nella corsa ai Palloni messi in palio da Bresciaoggi sta per scattare l’ennesima ora «x», con l’assegnazione del quinto giro stagionale di bonus che sarà accompagnata da una nuova serie di tagli. Esclusioni e sforbiciate che segneranno il capolinea dei sogni per alcuni tra i protagonisti di questa avvincente e colorata giostra.

Alle 19 di oggi scadrà il termine per la consegna di buste e tagliandi alla redazione di Bresciaoggi (via Eritrea 20/A, 25126 Brescia), ma prima i 225 candidati uomini e le 20 «Perle» del cacio femminile avranno li tempo per tentare l’ultima incursione nelle edicole per rimpinguare il proprio bottino e acchiappare un’ulteriore dose di preferenze da sommare alle precedenti.

Le ondate delle ultime ore hanno contribuito a modificare le leadership nelle classifiche settimanali e a mutare l’aspetto anche in quelle generali, anche se sarà la giornata odierna quella decisiva. Tagliandi speciali ma anche tanti jolly: ecco le armi più concrete per modificare le graduatorie pubblicate sul giornale di ieri.

Nelle zone nobili delle classifiche le luci dei riflettori saranno puntate tutte sui bonus da 500 punti da assegnare ai giocatori più votati di ogni categoria del concorso nell'ultima settimana. Un premio extra che ha già regalato gioie importanti a diversi concorrenti che, in quanto già vincitori, non avranno occasione di ripetersi. Nel caso in cui un precedente vincitore dovesse confermarsi in qualità di uomo «più votato» dai lettori di Bresciaoggi, i 500 punti scalerebbero al secondo classificato.

Nel Pallone d'Oro il detentore del bonus è il baby centrocampista Giuseppe Bonaglia, in forza alla Calvina ma già preceduto dal compagno di reparto Daniele Fregoni (Bedizzolese), dall'attaccante Fausto Ferrari (Orceana) e dal portiere Marco Serio (Vallecamonica Unica). Il Pallone d'Argento ha incoronato la scorsa settimana l'esterno offensivo Demis Danesi dell'Unitas Coccaglio, mentre in precedenza si erano imposti Daniele Prandini (Breno), Fabio Bacchiocchi (Valtrompia) e Lorenzo Bignotti (Pro Desenzano). Il premio di Bronzo si getta alla ricerca del successore di Angelo Antonelli, portiere del Villa Carcina impostosi dopo Gianbattista Magli (Villaclarense), Massimo Mangiavini (Atletico Dello) e Michele Bezzi (Virtus Manerbio).

SE IN ALTO si punta a brindare, sul fondo della graduatoria si trema con la seconda ghigliottina stagionale (la terza tenendo conto che al termine della prima settimana i giocatori meno votati furono sostituiti dalle «new entry») che abbasserà il totale dei concorrenti a 200.

Il premio aureo perderà 5 elementi passando da 45 a 40 candidati, mentre Argento e Bronzo vedranno ridotte di 10 unità le rispettive carovane: in questo caso il numero dei protagonisti scenderà da 90 a 80. Una lotta avvincente ed equilibrata che si combatterà sul filo dei punti e dei minuti fino ai rintocchi delle 19. Prima di lasciar spazio ai conteggi e alla composizione delle classifiche che verranno pubblicate integralmente nell'edizione di domani. Il tempo stringe, la corsa sta entrando davvero nel vivo e per chi punta in alto è tempo di fare sul serio.

Condividi la notizia