Valtrompia, c’è un’eredità da onorare

Squadra e staff del Valtrompia 2018-2019: al lavoro per affrontare la nuova avventura in B maschile
Squadra e staff del Valtrompia 2018-2019: al lavoro per affrontare la nuova avventura in B maschile
Salvatore Messineo 08.09.2018

A difendere i colori bresciani nel campionato di Serie B maschile c’è solo il Valtrompia. Dopo l’inaspettata uscita di scena del Noleggio Lorini Montichiari, il compito di tenere alto il vessillo bresciano, dietro all’Atlantide Brescia di A2, tocca alla matricola. La squadra per buona parte è la stessa della passata stagione con alcune novità, 3 delle quali provenienti proprio dal Lorini, con il chiaro obiettivo di conquistare una tranquilla salvezza. «Sì, la salvezza è l’obiettivo prioritario – ammette il presidente Bruno Bagnardi -, ma vogliamo dimostrare il nostro valore e allo stesso tempo dimostrare che possiamo stare nella categoria». QUATTRO COMUNQUE le novità, tre delle quali provenienti da Montichiari. I due nomi più illustri sono quelli del libero Enrico Peli, ex anche del Brescia, una garanzia per il reparto e dello schiacciatore Aaron Bonizzoni che sicuramente vorrà riscattare la poco brillante passata stagione (soltanto 49 punti realizzati ) e tornare a quella del suo primo anno a Montichiari quando mise a terra la bellezza di 339 palloni contribuendo non poco a portare la sua squadra ai play-off e a sfiorare la promozione in A2. Sempre da Montichiari è arrivato Paolo Ponzoni, ex secondo in regia di Luca Boniotti, che ora avrà la concorrenza di Andrea Schincariol, reduce da una bella stagione con l’Adro Palazzolo. Due invece i ragazzi promossi dal settore giovanile alla prima squadra, entrambi nati nel 2000: lo schiacciatore Andrea Bambace e il libero Davide Rosari. Confermati tutti gli altri giocatori che hanno ottenuto la promozione insieme al loro tecnico Gigi Carrara a cominciare dal top scorer Maurizio Montanari (400 punti in 29 partite), e al suo compagno di reparto in banda Federico Carrara, figlio del tecnico che ha chiuso il campionato con 320 punti, all’opposto Simone Gamba, arrivato a quota 228 al termine di una stagione decollata nel ritorno. AL CENTRO invece restano i due perni principali: Gaspare Patronaggio, 230 punti l’anno scorso, e soprattutto Andrea Agnellini che ha chiuso il campionato con un bottino personale di 287i. «Abbiamo voluto dare fiducia al gruppo che ha conquistato la promozione in B – conclude Bagnardi – e inserito qualche rinforzo puntando sull’esperienza di Peli e Bonizzoni e sulla voglia dei palleggiatori di dimostrare di poter stare in questa categoria». Il gruppo è al lavoro e i primi appuntamenti sono già stati fissati: martedì 11 settembre prima uscita a Bovezzo per un allenamento congiunto contro Sabbio e il 25 a Scanzorosciate, nella Bergamasca, con una delle pretendenti alla promozione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA