al primato
Cazzago verso la vetta
McDonald’s e Palazzolo
brindano in trasferta

Marta Cadei (Record Gussago)Riccardo Baga (Villanuova)
Marta Cadei (Record Gussago)Riccardo Baga (Villanuova)
Ludovico Messineo 06.11.2017

Il primo posto è occupato «momentaneamente» dal Vittorio Veneto Milano (con un solo punto di vantaggio), e il poker del Radici Cazzago fa ben sperare per l’esito della rincorsa dei bresciani al vertice della classifica del girone A della serie C.

Nel quarto turno di campionato i franciacortini vanno a vincere a Mozzate contro il Res per 3-0, ma con più fatica del previsto. I padroni di casa infatti cercano di approfittare dei rari momenti di deconcentrazione dei bresciani per tentare il colpaccio. Che per fortuna non arriva; anche se nel secondo set, dopo un primo parziale dominato e chiuso per 25-13, il Cazzago diventa meno incisivo in battuta e meno preciso in ricezione lasciando che i padroni di casa trovino fiducia e compattezza arrivando a un passo dal set (24-21). Poi però dai 9 metri capitan Valloncini mette in difficoltà gli avversari, annulla tre set ball e porta in vantaggio i suoi (25-24).

La tensione sale, ma i franciacortini sono più lucidi e chiudono il set con un rocambolesco punto di Branz (28-26). Non c’è storia nel terzo: il Cazzago chiude con un altro 25-13.

NEL GIRONE A vincono anche il McDonald’s Brescia e l’Adro Palazzolo. I cittadini piegano per 3-0 il Malnate al termine di un match combattuto. Nel primo parziale sono gli ospiti a essere costantemente avanti, salvo poi sbagliare nel finale e regalare il parziale al Brescia (25-23). A senso unico il secondo set con i cittadini che spingono in battuta e vanno sul 2-0 (25-19). Nel terzo ripartono forte gli ospiti, ma il tecnico Bergoli azzecca le mosse e i suoi mettono a segno un break di 12-2 che chiude set (25-22) e partita (3-0).

Vince per 3-0 anche l’Adro Palazzolo contro il Saronno, un successo garantito da una superiorità davvero schiacciante nonostante gli infortunati, mentre dal girone B arrivano solo dispiaceri in attesa del derby tra Bb Azzano Mella e Valtrompia, con tre sconfitte su altrettante gare. Perde il Villanuova a Missaglia, nonostante una generosa prestazione e senza Cavagnini, Formenti e Bertelli. Pessimo stop invece per il Tecnowood Pata Remedello a Lesmo. In vantaggio per 2-0, la squadra di Rasi manca il giusto approccio nel terzo set e si fa rimontare fino a perdere per 15-8 al quinto set. Netta invece la sconfitta di un Sabbio sottotono a Grassobbio (3-0).

Nel femminile le vittorie arrivano dal Gussago che si beve il Castelleone (3-0). Un successo che consente alla squadra di Ghilardi di mantenere il secondo posto del girone B a una sola incollatura dal Volta Mantovana. Bella e sofferta vittoria del Fornaci in casa del Crema. Un 3-0 che permette alle ragazze di De Silveira di togliersi dalla zona retrocessione. Brutta invece la prova della Beretta Gardonese. Infine, nel girone A trasferta dolceamara per la Zizioli Trasporti Lubest Mazzano che riesce a strappare un punto al Seriana.

Condividi la notizia