Lorandi da dimenticare: Barcellona è stregata

FA.PET. 14.05.2018

Inizio di stagione in salita per Alessio Lorandi, fuori dalla zona punti nella prima gara dell'anno. Il portacolori del team Trident ha infatti concluso le due manche di gara disputate sul tracciato di Barcellona con l'11° ed il 16° posto assoluto. Due risultati a non permettere al figlio d'arte (papà Sandro è proprietario della Baby Race) di mettere fieno in cascina per il campionato. Gara-1 molto sfortunata con Alessio Lorandi costretto ad una risalita veloce dalle retrovie del gruppo per colpa di una qualifica assai turbolenta. Partito dalla 5° fila, con il 9° tempo in griglia, il pilota salodiano era vittima al via di una manovra al limite per evitare un avversario in difficoltà. Senza perdersi d'animo Lorandi risaliva fino all'8° posto finendo però nella ghiaia, a sette giri dalla fine, nel tentativo di sorpasso. Rientrato in pista il driver bresciano è transitato sotto la bandiera a scacchi in undicesima posizione. NON TANTO diversa era gara-2, contraddistinta da numerose uscite di pista per colpa dell'asfalto bagnato. Nel momento di maggior brillantezza di Alessio Lorandi a tradirlo era il motore della sua Dallara: un calo di potenza a costringerlo ad una sosta forzata ai box. Ripartito per concludere la corsa il talento di casa Lorandi ha chiuso 16°. Umore nero a fine giornata per lui: «Partenza del campionato al di sotto delle aspettative -ha commentato amaro Alessio Lorandi-. Sicuramente speravo in qualcosa di più. Guardiamo avanti consapevoli di dover lavorare per migliorare alcune situazioni». • © RIPRODUZIONE RISERVATA