Lodrino e Bovezzo salutano con un pari

Ugo Guerra (Bovezzo)
Ugo Guerra (Bovezzo)
Vincenzo Spinoso 07.09.2018

Bovezzo e Lodrino salutano la Coppa con un pareggio senza reti. Alla squadra allenata da Ugo Guerra per passare il turno servirebbe una vittoria con 2 gol di scarto e una contemporanea sconfitta della Valtrompia, ma la formazione di Alessandro Ariassi utilizza l’ultima uscita prima dell’inizio del campionato per testare la tenuta difensiva, uscendo promossa a pieni voti dall’esame. Il Bovezzo dunque è costretto a vincere, così Bertacchini prova a sorprendere Boniotti già al 3’, quando su calcio di punizione dai 20 metri sceglie di calciare in porta anziché cercare i compagni: il numero 1 del Lodrino, però, è attento e respinge in angolo. La formazione di Luca Ariassi prende campo e risponde all’occasione di Bertacchini con uno scherma su calcio d’angolo che innesca Pasotti, bravo a scegliere il tempo per impattare il pallone, ma non abbastanza per battere Lleshaj. Il Lodrino, già matematicamente tagliato fuori dalla fase successiva, gioca e crea occasioni con la classica spensieratezza di chi non ha nulla da perdere: al 26’ Usardi premia la corsa di Ghisla, che si presenta davanti a Lleshaj e lo supera con un tocco morbido che termina sul fondo. Il Bovezzo, che invece può e deve credere al passaggio del turno, vive delle fiammate di Bertacchini che alla mezzora impegna ancora Boniotti con un tiro dalla distanza. Prima dell’intervallo c’è tempo per un’altra occasione ospite: Paolo Freddi crossa per Fregoni, il cui tiro da distanza ravvicinata è respinto da Lleshaj con un’ottima parata. Nella ripresa i padroni di casa sembrano non avere la forza mentale per sfondare la linea del Lodrino. Ariassi manda in campo Patrik Gatta e Pezzottini per provare a portare a casa il bottino pieno e quasi ci riesce, visto che proprio il tentativo di Gatta alla mezzora viene fermato solo dalla traversa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA