«Gioco duro
Una sconfitta
immeritata»

Giampiero Ventura
Giampiero Ventura
11.11.2017

«Una sconfitta immeritata, un risultato non corretto per quello che si è visto, loro non hanno fatto un tiro in porta. Noi abbiamo avuto occasioni e preso un palo, spero che a Milano concedano a noi quello che hanno concesso a loro. In una partita così serviva più attenzione». Il commissario tecnico della nazionale, Giampiero Ventura, non nasconde la sua delusione dopo la sconfitta con la Svezia. «Non è una giustificazione, il pareggio era il minimo che potessimo ambire e spero che a Milano permettano a noi le stesse cose concesse a loro stasera. Adesso San Siro ci deve prendere per mano». «Sicuramente la velocità di trasmissione della palla può essere migliorata e contestualmente il gioco migliorerebbe, ma dall’altra parte c’è una fisicità importante, mettevano la palla da una parte all’altra del campo, bagarre totale. Noi lo sapevamo, sotto questo aspetto abbiamo sofferto un pò ma non abbiamo concesso assolutamente niente. Lavoreremo niente dal punto di vista fisico, c’è un giorno e mezzo, ma lavoreremo sulla lettura di quello che avremmo potuto fare e non abbiamo fatto», aggiunge Ventura. A Milano mancherà di certo lo squalificato Verratti. «Magari cambieremo qualcosa - annuncia il ct -. Ma per questa volta lasciamo stare i moduli, conteranno la testa e la rabbia di ribaltare il risultato,».

Condividi la notizia