Dovizioso prova a crederci
«Durissima, ma non è finita»

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso
08.11.2017

Alla faccia della scaramanzia e dell’aritmetica, Andrea Dovizioso ancora crede nel sogno mondiale. A pochi giorni dal Gp di Valencia, epilogo di una stagione entusiasmante per la Moto Gp e per il pilota romagnolo (capace di vincere ben sei gare), il ducatista ancora non alza bandiera bianca nei confronti del leader Marc Marquez, che lo sopravanza di 21 punti. «Mi sto godendo questo momento - ha ammesso il forlivese - ma sono più tese le persone che mi sono vicine, da mio padre alla mia ragazza, di quanto lo sia io. Veniamo dalle vittorie in Malesia e Giappone, siamo in un momento strepitoso e siamo ancora in lotta per il campionato, abbiamo creato una gran bella situazione. Realisticamente è molto difficile portare a casa il titolo, ma è ancora aperta e ci concentriamo sull’unica cosa che dobbiamo fare: vincere». «In questi anni sono stato veloce ma mai così veloce da essere lì con i primi e giocarmela con quelli che vincevano - ha aggiunto Dovi - sono riuscito a migliorarmi e a gestirmi meglio quest’anno. Comunque andrà domenica, il 31enne ducatista sa già che la prossima stagione sarà ancora lì a giocarsela con i migliori. «Sono convinto di aver aggiunto tasselli, non penso che quest’anno abbiamo fatto qualcosa di strepitoso e l’anno prossimo torneremo indietro. Magari sarà più difficile ripetere il numero di vittorie nel 2018 ma sono sicuro che saremo competitivi anche il prossimo anno». A Marc Marquez domenica basterà anche arrivare undicesimo. «C’è molta pressione a Valencia - le parole dello spagnolo - ma sento soprattutto sensazioni positive».

Condividi la notizia