Ciclismo Ravanelli sale sul podio e si candida al grande saltoCiclismo | Ciclismo

Ravanelli sale sul podio e si candida al grande salto

Simone Ravanelli (Gavardo)
Simone Ravanelli (Gavardo)
A.MAS. 08.09.2018

Dilettanti bresciani protagonisti al Giro del Friuli: nella seconda tappa vinta dal colombiano Elnar Rubio su Tadey Pogacar il gavardese Simone Ravanelli (Biesse Carrera Gavardo) ha concluso terzo, preceduto allo sprint dai due grandi avversari. Il corridore caro a patron Gabriele Scalmana negli ultimi 5 giorni ha chiuso quinto la corsa d Gavardo terminata al Bersaglio; primo al Giro del Valdarno a Figline (Arezzo) e ieri ha colto la medaglia di bronzo. Nella tappa forse più dura della corsa, con la scalata del Monte Matajar, è venuto alla ribalta proprio sui tratti più duri. Nonostante l’arrivo non fosse dietro l’angolo, è andato all’attacco con risolutezza e solo i fuoriclasse Rubio e Pogacar sono riusciti a chiudere su di lui. Ravanelli ha certificato la sua grandezza ed è presumibile venga contattato da qualche club professionistico: ha qualità e età giuste per provare a gareggiare con i più forti. Gabriele Scalmana sull’argomento glissa. «I ragazzi si stanno comportando molto bene. Ravanelli ha vinto tre corse di prestigio e in quelle che valgono è sempre tra i migliori. Sono contento per lui e faccio i complimenti al team perché sa governare ogni situazione senza problemi». Nella tappa di ieri si sono ben comportati anche Aldo Caiati (Zalf Fior), Alberto Amici (Biesse Carrera Gavardo), Simone Zandomeneghi (Iseo Serrature Carnovali Rime), i quali hanno ottenuto rispettivamente la sesta, ottava e decima posizione. Nella prima tappa è stato tra i più bravi Fabrizio Capodicasa (Delio Gallina Colosio Eurofeed). • © RIPRODUZIONE RISERVATA