Gp Bresciaoggi,
c’è un pokerissimo
di campioni

Imerio Cima (Dilettanti)Tomas Trainini (Allievi)Michele Gazzoli: strepitosa la stagione dello Juniores di OspitalettoAndrea Bono (Esordienti)Gabriele Raccagni (Esordienti)
Imerio Cima (Dilettanti)Tomas Trainini (Allievi)Michele Gazzoli: strepitosa la stagione dello Juniores di OspitalettoAndrea Bono (Esordienti)Gabriele Raccagni (Esordienti)
Angiolino Massolini03.11.2017

Con la Coppa d’Inverno si è conclusa la tredicesima edizione del Gp Bresciaoggi che ha incoronato il dilettante Imerio Cima (Viris Maserati Matchpoint L&L); lo juniores Michele Gazzoli (Aspiratori Otelli Vtfm Carion Nacanco); l’allievo Federico Chiari (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano); l’esordiente del secondo anno Gabriele Raccagni (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco) e l’esordiente del primo anno Andrea Bono (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano).

PER IMERIO CIMA è il terzo trionfo dopo quelli ottenuti nel 2014 e 2015, un tris servito grazie ai bonus per la convocazioni agli europei di Herning in Danimarca e ai mondiali di Bergen in Norvegia. Sono stati quattro i punti di vantaggio su Umberto Marengo (Delio Gallina Colosio Eurofeed) e diciannove sul marocchino Aminbe Ahmed Galdoune anch’egli del team di Botticino. Nella categoria juniores si è invece registrata la sesta vittoria consecutiva di Michele Gazzoli (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco) che ha eguagliato il record stabilito da Gianmarco Begnoni anch’egli del club di Sarezzo primattore dal 2009 al 2015. È stata la stagione migliore della sua carriera: due titoli europei su pista e su strada; due medaglie di bronzo agli europei su pista e al mondiale su strada; la vittoria al Gp Patton in Lussemburgo: nonostante incidenti meccanici e infortuni Gazzoli ha trovato anche un’importante dimensione internazionale. Dietro di lui staccatissimi hanno chiuso al secondo e terzo posto Filippo Pastorelli (Feralpi Monteclarense) e Stefano Taglietti (Lvf).

Incerta la lotta per la conquista della vittoria nella categoria allievi dove Federico Chiari, Tomas Trainini (Ronco Maurigi), Walter Calzoni (Vallecamonica) hanno concluso nell’ordine dopo una stagione appassionante. Chiari ha siglato la sua seconda vittoria dopo quella ottenuta nel 2014 ed aver concluso secondo nel 2016. Quarta e quinta piazza per Gianluca Cordioli e Giosuè Epis entrambi dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco.

GABRIELE RACCAGNI ha vinto alla grande tra gli esordienti del 2003: come l’anno precedente il velocista del club di Sarezzo ha dominato pur non vincendo tantissimo. Ma è spesso salito sul podio la qual cosa gli ha consentito di scavare un solco alle proprie spalle dove Sebastiano Minoia (Sprint Ghedi) e Daniel Polato (Nuvolera) hanno concluso al secondo e terzo posto. Tra i debuttanti la palma del più bravo è toccata a Andrea Bono con un solo punto di vantaggio su Nicola Cocca (Feralpi Monteclarense). La premiazione avrà luogo all’Istituto Artigianelli domenica 26 novembre alle 9,30 in occasione della manifestazione organizzata dall’Fci provinciale per le premiazioni di tutti i campioni provinciale, regionali, nazionali e europei delle varie specialità su strada, su pista, mtb e ciclocross.

CORRELATI
Condividi la notizia