Fulmine Cominelli:
vittoria da applausi
per inseguire la «rosa»

La gioia di Cristian Cominelli
La gioia di Cristian Cominelli
31.10.2017

Un fulmine sul traguardo di Ferentino in provincia di Frosinone per andare a caccia della maglia rosa: Cristian Cominelli (Prd Sport Factory Team) ha vinto in scioltezza la seconda tappa del Giro d’Italia Ciclocross lasciando Antonio Folcarelli e Stefano Capponi a debita distanza.

Cominelli è partito come al solito con un pizzico di prudenza per saggiare le condizioni degli avversari e per memorizzare il circuito. Verso metà gara ha aperto il gas proseguendo in perfetta solitudine fino sotto lo striscione rosso. Il corridore di Sellero ha fornito un saggio delle sue qualità su un percorso quantomai accidentato affrontato però in una splendida giornata di sole: «Mi sono trovato subito a mio agio e quando ho deciso di aumentare il ritmo gli avversari non sono stati in grado di resistere. Sono molto contento e tengo a sottolineare che mi piacerebbe un sacco portare a casa la maglia rosa». Però è costretto alla rincorsa perché non ha partecipato all’ouverture di Ancona: «Purtroppo sì perché ero malato. Ma sarò al via, fisico permettendo, alle altre quattro gare e confido di recuperare il terreno perduto. Il prossimo appuntamento è il 13 novembre vicino a Napoli e naturalmente metto nel mirino la vittoria. In questa stagione vorrei centrare anche il podio ai campionati italiani». Cristian Cominelli oltre a correre per la Prd Sport Factory Team è anche al fianco della Cicli Piton neonata formazione giovanile di ciclocross. Ogni settimana dirige gli allenamenti dei ragazzi a Roncadelle o a Montirone. E proprio grazie ai suoi suggerimenti Kevin Rosola Pezzo domenica scorsa è stato terzo a Bolzano a soli sette giorni dalla vittoria di Acqui Terme in provincia di Alessandria: bravo anche lui.A.M.

Condividi la notizia