Caracciolo e i suoi fratelli: il Brescia prepara le scelte

Massimo Cellino: dall’estate scorsa è il proprietario del BresciaAndrea Caracciolo: resta sempre in attesa di un cenno dal clubEnrico Alfonso: può diventare il nuovo portiere del Brescia
Massimo Cellino: dall’estate scorsa è il proprietario del BresciaAndrea Caracciolo: resta sempre in attesa di un cenno dal clubEnrico Alfonso: può diventare il nuovo portiere del Brescia
Fabio Pettenò 17.06.2018

Ultimo weekend di riflessioni in casa Brescia prima di una settimana determinate e decisiva in tema di mercato. Da domani Massimo Cellino e Francesco Marroccu hanno intenzione di mettere a segno alcuni colpi utili a rinforzare l'organico da mettere a disposizione del nuovo tecnico. Diversi i nomi forti emersi negli ultimi giorni. Ad esempio quello di Luca Tremolada: la fase di stallo delle scorse ore sembra essere passata con il calciatore più convinto ad intraprendere una nuovo capitolo della propria carriera a Brescia. Tra il club biancazzurro e la Ternana, detentrice del cartellino dopo l'acquisto dalla Virtus Entella per 350 mila euro, esiste un accordo di massima sulla base di una cessione a titolo definitivo con Francesco Marroccu ad aver avuto il benestare alla trattativa dal collega umbro Danilo Pagni. Da definire rimarrebbero i dettagli contrattuali al giocatore che, in vacanza, non ha fretta di concludere l'affare concedendosi un periodo di riposo dopo la difficile stagione appena trascorsa. Sul piatto il Brescia offrirebbe un contratto pluriennale con la grande occasione per il trequartista di scuola Inter di diventare perno e fulcro del gioco della squadra di David Suazo. L'alternativa, mai tramontata, è legata al possibile ritorno di Leonardo Morosini dal Genoa. Non è un mistero la volontà del «Moro» di tornare a calcare il terreno di gioco del Rigamonti da protagonista. L'intoppo è legato alla volontà del Genoa d'inserire nell'affare Dimitri Bisoli con il Brescia intenzionato a separare la possibile cessione del centrocampista per non rischiare una svendita. Capitolo Guerra. Poi, Simone Guerra: mentre il presidente della Feralpisalò prova a «nascondere» la trattativa («Con il Brescia non c’è niente», dice Giuseppe Pasini), e contemporaneamente sta pensando di offrire un rinnovo contrattuale alll’attaccante attualmente sotto ingaggio fino al 2019, i contatti tra Francesco Marroccu e l'agente dell'attaccante piacentino sono avviati. E il richiamo della Serie B e del Brescia rappresenterebbe la molla per far pendere l'ago della bilancia sulla scelta del bomber. Tra i pali è cosa fatta per Enrico Alfonso del Cittadella. L'estremo difensore, in scadenza di contratto con i veneti, andrà a sostituire Stefano Minelli appetito dallo Spezia. A confermare l'approdo del calciatore alla corte di David Suazo è stato il tecnico dei veneti Roberto Venturato: «Credo che Alfonso sia vicinissimo a vestire la maglia del Brescia: se così fosse Cellino ha acquistato un gran portiere». La settimana che verrà potrebbe essere quella decisiva per le sorti di Andrea Caracciolo. Un altro anno di contratto da giocatore è la richiesta per ora inascoltata dell'Airone. Per l'attacco vive le ipotesi di Matteo Ardemagni dell'Avellino, Andrea La Mantia della Pro Vercelli e Gaetano Monachello del Palermo. •