Il nuovo Brescia ha la spinta del vecchio

Il Brescia Femminile 2018-2019 al completo all’oratorio San Michele di Travagliato: inizia una nuova era SERVIZIO FOTOLIVE / Fabrizio CattinaL’allenatore Alessandro Oro e il presidente Giuseppe Cesari
Il Brescia Femminile 2018-2019 al completo all’oratorio San Michele di Travagliato: inizia una nuova era SERVIZIO FOTOLIVE / Fabrizio CattinaL’allenatore Alessandro Oro e il presidente Giuseppe Cesari
Alberto Giori 31.08.2018

I fasti della serie A e della Champions ormai sono alle spalle ma, superato lo shock, adesso il Brescia femminile è pronto per ripartire. L’ultimo tassello nel percorso di preparazione all’esordio nel campionato di Eccellenza, l’ex Serie C regionale, in programma domenica 9 settembre nel derby contro il 3 Team, è stata la presentazione ufficiale della nuovissima rosa della squadra allenata da Alessandro Oro, tenutasi ieri sera all'Oratorio San Michele di Travagliato. La società del presidente Giuseppe Cesari non ha voluto perdere le vecchie buone abitudini e come da tradizione ha presentato in grande stile la rinnovatissima squadra nello stesso luogo elle stagioni precedenti. I volti non sono quelli conosciuti e amati di capitan Cristiana Girelli o del capocannoniere Daniela Sabatino (presente ieri sera a Travagliato), ma l’entusiasmo dei tifosi bresciani è lo stesso. Per rimanere nel solco della tradizione alla presentazione in stile americano, con la chiamata delle giocatrici una alla volta, è seguita una gara amichevole, valevole come settima edizione del «Trofeo Ostilio Mobili», che ha visto il Brescia imporsi nettamente per 13-0 contro la squadra modenese del Pgs Smile. Un risultato che fa ben sperare in vista delle partite che contano e nei quali i 3 punti saranno quasi obbligatori per una squadra e una società che al di là della categoria è da sempre abituata a vincere. «SICURAMENTE abbiamo costruito una squadra con ambizioni e puntiamo a fare un ottimo campionato - le parole del presidente Giuseppe Cesari -, sappiamo che quando si cambia così tanto non è facile trovare da subito la propria identità e costruire un gruppo unito e coeso. Questo è il compito principale del nostro staff con a capo Alessandro Oro nel quale riponiamo grandissima fiducia». L’importanza del gruppo è confermata dalla presenza ieri di ex importanti come Daniela Sabatino, Valentina Bergamaschi, Camelia Ceasar e Raffaella Manieri e che confermano il legame fortissimo tra giocatrici e società. Spinta per tornare subito a vincere data anche dal pubblico: «I tifosi da sempre sono la nostra arma in più - conclude Cesari -, sono convinto che anche in questa nuova avventura ci saranno vicini». Una strada per tornare in alto da fare tutti insieme. • © RIPRODUZIONE RISERVATA