I sorrisi e le vittorie:
con Bresciaoggi
è il gala delle stelle

Sulla spiaggia del Coco la festa di tutte le squadre vincenti dell’anno: la festa di Bresciaoggi e dello sport brescianoUn bellissimo momento di aggregazione per l’eccellenza degli sport della provincia: una seconda edizione davvero da applausi SERVIZIO FOTOLIVE/Simone VeneziaBresciaoggi e Publiadige: un top team vincente anche stavoltaPiero Borelli scherza con il nostro Gian Paolo Laffranchi
Sulla spiaggia del Coco la festa di tutte le squadre vincenti dell’anno: la festa di Bresciaoggi e dello sport brescianoUn bellissimo momento di aggregazione per l’eccellenza degli sport della provincia: una seconda edizione davvero da applausi SERVIZIO FOTOLIVE/Simone VeneziaBresciaoggi e Publiadige: un top team vincente anche stavoltaPiero Borelli scherza con il nostro Gian Paolo Laffranchi
Alberto Armanini 22.06.2018

Il filo conduttore è sempre lei: la vittoria. Tutti i premiati, ciascuno per la propria categoria di competenza, hanno saputo varcare il confine dei «normali» per irrompere nell’Olimpo dei vincenti. Facile, facilissimo, a dirsi. Un po’ meno a farsi. La seconda edizione dei «Bresciaoggi Sport Team Awards» ha celebrato le realtà sportive bresciane che hanno fatto a pezzi il muro della normalità per scrivere il proprio nome a caratteri cubitali nell’albo d’oro delle rispettive discipline. A tutti loro, coordinati dal nostro Gian Paolo Laffranchi, conduttore della serata, è stato riservato il tappeto rosso del Coco Beach di Lonato del Garda in quello che a tutti gli effetti si può considerare il gran galà degli sport di Brescia e provincia.

C’ERA TUTTO il meglio del meglio, al Coco Beach. Non solo le squadre ma anche atleti e tecnici, presidenti e dirigenti illustri. Come il sempiterno Piero Borelli, cinquant’anni nella pallanuoto, premiato dal campione del mondo di Bonn ’89 Giorgio Lamberti, in uno dei momenti più emozionanti della serata. Sotto la bandiera biancazzurra di Bresciaoggi si è riunito tutto questo: il gran varietà dello sport che produce risultati. Un movimento sterminato che ha nel suo apice le tre squadre premiate con il premio «Top» della stagione. Rispettivamente (e rigorosamente in ordine gerarchico): Germani Basket Brescia, per la semifinale scudetto, il punto più alto della storia societaria; la Millennium Pallavolo, per la promozione in Serie A1 femminile; il Brescia Calcio Femminile, per la conquista della Supercoppa italiana: «Queste tre realtà rappresentano il vertice del movimento sportivo bresciano, un cosmo a cui il nostro quotidiano tende fin dalla sua fondazione per vocazione - ha spiegato sul palco di Lonato il vice direttore di Bresciaoggi Riccardo Bormioli -. Dopo l’Almanacco, il Pallone d’Oro e tutte le iniziative marchiate Bresciaoggi, si rinnova l’abbraccio tra chi racconta le storie degli sportivi bresciani e chi invece ne è protagonista assoluto».

L’AWARD del settore calcio è andato all Feralpisalò, giunta alla conquista dei quarti di finale play-off di Serie C e allo Scudetto Berretti. Quindi Adrense e Calvina, le due gemme d’Eccellenza. Per il basket, di nuovo, Germani Brescia, con le sorelline Prevalle, promossa in Serie C Gold, e Chiari, promossa nel campionato di Serie D. La Pallavolo ha affiancato la Centrale McDonald’s Atlantide Brescia, passata dai play-off di A2 maschile, e la Lorini Montichiari, alla pluripremiata Savallese Millennium. E di nuovo riconoscimenti speciali nella categoria «all sport» per la Ginnastica Artistica Brixia, con il suo sedicesimo scudetto, l’An Brescia Pallanuoto, in finale Scudetto e Coppa Italia, e il Rugby Calvisano, nuovamente all’ultimo atto dello scudetto. Pallavolo (Savallese, Lpr Record Gussago, Zizioli Mazzano, Idras Torbole, Valtrompia, Sdl Brscia), hockey (Cusa Cube Brescia), calcio (Adrense, Calvina, Fc Lograto, Castrezzato, La Sportiva, Chiari, Voluntas Montichiari, Villa Nuova, Borgosatollo, Atletico Dello, Virtus Aurora Travagliato, Provagliese, Gambara, Castelmella, Paitone, Atletico Carpenedolo, Brescia Femminile, 3 Team), basket (Prevalle, Chiari, Pontevico) e rugby (Rovato e Calvisano Cadetta) si sono alternati sul palco come squadre che hanno centrato la promozione in una categoria superiore.

CORRELATI