La cocca rapita sa graffiare con l’ironia

Franca Valeri: nel 1976 ha scritto l’atto unico «La cocca rapita»
Franca Valeri: nel 1976 ha scritto l’atto unico «La cocca rapita»
05.11.2017

Una moglie rapita e un marito che se ne guarda bene dal pagare il riscatto. Ne viene fuori una storia comica e surreale che Franca Valeri sa raccontare con leggerezza e graffiante ironia. Al Piccolo Teatro Libero del quartiere Sanpolino, alle 17.30, è in programma «La cocca rapita», atto unico scritto da Franca Valeri nel 1976 e messo in scena da Chiara Pellegrini con Leda D. Mori e Bruno Conzadori. Nella storia c’è una signora decisamente snob che, durante le vacanze estive a Santa Margherita Ligure, viene rapita. Il rapitore, personaggio sempliciotto e molto pratico, la tiene in una grotta dove, però, c’è un telefono perno di tutta la vicenda.

SI VUOLE chiedere un riscatto, ma il marito della rapita non si trova. O non vuole farsi trovare… Il rapitore, allora, cerca alternative al pagamento con l’aiuto della signora, ma il clima si fa surreale perché il bandito vuole concludere un affare mentre la reclusa si preoccupa dei suoi appuntamenti mancati e succede allora l’imprevedibile. Ingresso 10 euro, prenotazione obbligatoria al 3280778446.

«Il gatto con gli stivali. Accademia perduta» è alle 16.30 al Teatro Colonna in via Chiusure 79. Un mugnaio, ormai vecchio, decide di lasciare mulino e asino ai due figli maggiori, mentre al più piccolo, non avendo altro, lascia un gatto che si rivela ben presto molto speciale perché capisce, parla e ragiona. Uno spettacolo magico e divertente pensato per tutti i bambini, in cui i magnifici oggetti di scena di Marcello Chiarenza sono co-protagonisti con gli attori-narratori fra poesia e stupore.

Spettacolo per ragazzi, oggi alle 15.30, al Teatro Comunale di Erbusco, dove è in programma «Rockquiem» di Ambaradam Teatro con Lorenzo Baronchelli e Pierangelo Frugoli. In scena sono due musicisti, amici inseparabili sul palco e nella vita. Con situazioni immediatamente comprensibili dal pubblico di tutte le età, dai quattro anni in su. Biglietti in platea: 5 euro intero, 4 ridotto.

Condividi la notizia