Delusione Sem &
Stènn: eliminazione
a sorpresa

Un momento dell’esibizione spregiudicata di Sem & Stènn
Un momento dell’esibizione spregiudicata di Sem & Stènn
10.11.2017

«Puntiamo tutto sul sesso: l’erotismo paga. Lo dice anche Mara Maionchi…». Che infatti a inizio puntata aveva rischiato di capitombolare come un sacco di patate mentre scendeva le scale in studio. Col senno di poi, un segno del destino: Sem & Stènn scivolano sull’«Electric Feel» degli Mgmt e al termine della terza serata vengono eliminati da X Factor dopo un «tilt» di fuoco contro i Ros, rivali nella categoria gruppi.

Il loro abbraccio in una pioggia di glitter è stato dunque un fuoco destinato a bruciare in fretta, ma capace con le sue sfumature cangianti e multicolori di imprimere un segno profondo su questa undicesima edizione del talent. Dopo aver esorcizzato Marylin Manson e prima ancora gongolato nelle malinconie dark-pop dei Cure, il duo electro queer formato da Salvatore Puglisi e Stefano Ramera - siciliano il primo, bresciano nato a Chiari il secondo, coppia sia sul palco che nella vita – non è riuscito a rimanere a galla nell’onda neopsichedelica e apparentemente rassicurante degli Mgmt, gruppo feticcio della casa. Non ha colpito al cuore i televotanti la loro versione dionisiaca della meravigliosa «Electric Feel».

Quella che sembrava una manna dal cielo per i due pupilli di Manuel Agnelli si è rivelata fatale a mezzanotte: nonostante una travolgente e coraggiosa rilettura di «This is not a love song» dei Pil, servita al ballottaggio, il pubblico ha dato il benservito ad uno dei progetti più spregiudicati mai visti A X Factor.

Prima del lungo addio, l’amor carnale di Sem per Stènn, smanicati a petto nudo, si era arrampicato sul groove scomposto e ricomposto, etereo, un po’ lascivo, generando un’esibizione provocante - manifesto «Love is free» impresso sul bicipite del biondino bresciano per ribadire il concetto -, pompata dalla solita overdose di sintetizzatori. Un sabba fiorato, esoterico, tribale: terminato lo sconvolgimento dei sensi, solo applausoni. Dopo i commenti dei giudici sembrava fatta. Persino l’ormone di zia Mara era andato su di giri: «L’ammucchiata è stata fantastica!». Manuel Agnelli guarda oltre: «La performance mi ha convinto così tanto che il prossimo aprile Sem & Stènn apriranno il nostro concerto al Forum!». Difficile immaginare un’uscita migliore.E.ZUP.

Condividi la notizia