Spettacoli L’estate bresciana 2018Spettacoli | Spettacoli

L’estate bresciana 2018

L’estate bresciana
L’estate bresciana
05.06.2018

La stagione non è ancora esplosa ma il cartellone estivo di Brescia è pronto. Sarà un’estate viva, con tante cose da fare, da vedere, da ascoltare per tutti i bresciani che resteranno in città e per i molti visitatori o turisti che - sempre di più negli ultimi anni - sceglieranno di trascorrervi qualche ora o più di un giorno.

Per tutti, un’offerta di intrattenimento artistico e culturale che animerà i giorni e le sere d’estate, fra piazze, musei, monumenti e parchi, nei luoghi più noti e amati della città, scoprendo anche qualche nuovo “palcoscenico” urbano.

Il palinsesto delle iniziative è promosso, coordinato e sostenuto dal Comune di Brescia e  realizzato grazie all'impegno e al talento di tanti enti, associazioni, artisti, operatori e promoter culturali del territorio, che anche in questa occasione dimostrano la loro sorprendente vitalità e varietà. Insieme con loro, i numerosi esercizi pubblici che contribuiranno ad animare molte serate.  

Ci sono novità e ci sono attesi ritorni. Soprattutto resta l’idea di fondo, sintetizzata anche nel claim #BRESCIASIVIVE, che guida la campagna ideata dall’agenzia Propaganda: fare della città uno spazio aperto, animare i luoghi urbani rendendoli terreno fertile per nuove relazioni possibili tra la città e i suoi abitanti, in una ricchezza di scenario che è amplificata dalla qualità delle proposte culturali e di intrattenimento e da una partecipazione collettiva che è elemento fondante della civitas.

Il programma offre appuntamenti di ogni genere, in grado di raggiungere ogni tipo di pubblico, per interesse, età, e anche tasche. Una varietà e una apertura che rappresentano un irrinunciabile valore aggiunto, poiché costituiscono una concreta e piacevole possibilità, per quanti non sono usi a entrare nei musei, nei teatri o nella sale da concerto, di scoprire e avvicinarsi, per esempio, alla inestimabile ricchezza dell’arte drammatica o della musica classica, favorendo la nascita di nuovi interessi che potranno poi essere coltivati da ciascuno anche nei mesi a venire. 

Ma nel frattempo, cosa succede in città?

Per esempio, si accende il CASTELLO, uno dei luoghi privilegiati di questa estate e che continua ad essere sede magica e suggestiva della rievocazione dell’Assedio di Brescia del 1238, organizzata dalla Confraternita del Leone. Dalle tende di un accampamento medievale allo chapiteau del circo contemporaneo, i bastioni viscontei accolgono anche tre serate del Festival la Strada, a cura di Claps-Spettacoli dal vivo. Sarà poi la volta del Giardino dell’Eden, l’esperienza a tutto tondo del cinema all’aperto a cura di FondazioneBresciaMusei che unisce film, eventi, visite guidate e street food di qualità. E naturalmente MusicalZOO, il festival di tendenza che non cede alle tendenze, che ricerca nel sottosuolo della contemporaneità ciò che di più interessante essa sa offrire a livello culturale e musicale.

La MUSICA risuonerà anche in centro storico, a partire dall’appuntamento con Suonami! e i suoi pianoforti disseminati in città dall’associazione CieliVibranti. Pianoforti – e non solo – anche per i concerti dei giovani talenti del Conservatorio Luca Marenzio al Teatro Romano, una cornice eccezionale per le serate conclusive del 55° Festival Pianistico Internazionale. Il connubio fra architetture storiche e armonie vocali si ripropone nei tre concerti di giugno al Museo di Santa Giulia. Ancora raffinatezza musicale, ma stavolta in chiave jazz, in piazza Tebaldo Brusato, dove a luglio ritorna la rassegna JazzOnTheRoad. Spirito pop e strizzata d’occhio ai giovani per il cartellone del Brescia Summer Music, con grandi nomi della musica italiana a far ballare e cantare in Piazza Loggia. Insomma, partiture e sound per tutti i gusti, come si conviene alla città che più di ogni altra ha saputo coinvolgere professionisti e semplici appassionati, performer e pubblico, nella Festa della Musica, un evento atteso e imperdibile che arriva quest’anno (23 giugno) alla quinta edizione.

Prima edizione invece, e tutta l’emozione di una novità su cui scommettere, per la proposta del CTB, con un festival di TEATRO e musica che esce dal centro storico e arriva nella nuova area spettacoli all’aperto di via Nullo, in zona via Milano. Da qui il nome un po’ divertito e insieme scaramantico della rassegna, Un salto nel Nullo. Cinque spettacoli per otto serate, con alcuni tra i nomi più affermati del panorama teatrale italiano, in un contesto tutto da sperimentare ma che promette già ottime prospettive grazie anche alla collaborazione di altre realtà della zona (come il Bistrò popolare). Un progetto che rende vivo e concreto il piano di intervento “Oltre la Strada” di cui il CTB è uno dei principali partner culturali. Portare il teatro fuori dai luoghi consueti, intercettare nuovi pubblici è anche la filosofia di BarFly, la rassegna di drammaturgia contemporanea a cura di Teatro 19 realizzata in collaborazione con i locali del centro.    

La sinergia tra spettacolo e food si ripropone nel fitto calendario di Cena sotto le stelle, per godere appieno di uno dei piaceri tipici delle estati italiane, che come in nessuna altra parte del mondo possono mettere insieme buona musica, buon cibo e stupendi scorci urbani. Il piacere del convivio, unito al gusto della sorpresa, chiamerà poi a raccolta migliaia di candidi commensali  alla Celacena che inaugura l’estate: come sempre, luogo top-secret fino a 24h prima. 

Nessun segreto invece attorno ai luoghi e ai molti progetti pensati per i giovanissimi. Tutta per loro la tre giorni di Mo.Ca 0-18, un mini festival ad alta creatività che vede gli inquilini dello spazio per le nuove culture di via Moretto uniti al servizio del “nuovo” pubblico, con musica, teatro, cinema d’animazione e laboratori. Ancora per loro le storie divertenti ma sempre profonde della rassegna il Canto delle Cicale, a cura di TeatroTelaio, che attende i piccoli spettatori nello spazio all’aperto di via Nullo. I bimbi, a occhi sgranati e bocca aperta, sono attesi anche nei dintorni di Piazza Loggia dove potranno ammirare gli incredibili artisti del Festival La Strada. Per i piccoli (e grandi) scienziati Fondazione Brescia Musei propone in Castello gli originali laboratori Esplorando nuovi mondi, realizzati in collaborazione con il Museo di Scienze Naturali.   

Ma l’estate a Brescia è anche il momento per visitare mostre e musei, approfittando delle molte visite speciali, delle aperture serali del giovedì e dei periodi di sconti e gratuità proposti da BresciaMusei. L’arte non va in vacanza, ma restano poche settimane per ammirare i capolavori della mostra Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia (fino al 1 luglio al Museo di Santa Giulia). Più tempo invece per organizzare una visita alle mostre del BresciaPhotoFestival (fino al 2 settembre) o alla Pinacoteca Tosio Martinengo e al Museo delle Armi. Aperto per mostra anche lo spazio di C.Ar.M.E in via Battaglie, che dal 23 giugno ospita tre artisti emergenti in una installazione ad hoc.

Quartiere trendy della movida e della creatività, il Carmine non perde però la sua antica connotazione popolare e accoglie la tradizionale Arena estiva del centro, nel cortile della scuola Calini, dove si respira aria di casa e il cinema diventa un’occasione in più per stare insieme. Per chi al grande schermo chiede soprattutto il piacere di una tecnologia d’avanguardia ritorna quest’anno la Mo.Ca Arena in via Moretto.

Questo e tanto altro offre Brescia per l’estate 2018, con un cartellone che culminerà nella Festa dell’Opera, un omaggio insolito, sorprendente e calorosamente partecipato a una delle forme artistiche più apprezzate nel mondo. Un progetto originale di Fondazione Teatro Grande.

CORRELATI