Ordinanze rifiuti:
a processo
sindaco di Urago

Il municipio di Urago d'Oglio
Il municipio di Urago d'Oglio
23.11.2017

Rinviato a giudizio il sindaco di Urago d’Oglio Antonella Podavitte. Così ha deciso la magistratura dopo le indagini avviate nei mesi scorsi dalle Fiamme Gialle per un presunto abuso d’ufficio. Il caso riguarderebbe l’ipotesi di un vantaggio ingiusto per circa 400 mila euro a una società operante nel settore dello smaltimento dei rifiuti urbani. I controlli svolti dai finanzieri della Compagnia di Chiari, coordinati dalla Procura della Repubblica di Brescia, sulla documentazione del Comune, si sono concentrati su sei ordinanze comunali, «contingibili e urgenti», firmate tra il 2011 ed il 2014. Il sindaco si è detta serena, «anzi fiduciosa in questa azione che farà sicuramente chiarezza sulla mia onestà e quella di altri amministratori»

Condividi la notizia