Artico, mai così caldo In inverno 5 gradi in più

12.03.2018

ROMA Mentre le nostre Regioni fanno i conti con un periodo fresco, arriva la notizia che questo inverno è stato, per l’Artico, il più caldo mai registrato. Lo evidenziano i dati diffusi separatamente da ricercatori americani e russi, che segnalano anche un record per l’estensione del ghiaccio marino, mai così bassa. Stando alle misurazioni dello Snow and Ice Data Center statunitense (Nsidc), riferite dall’AP, a dicembre, gennaio e febbraio la temperatura nell’Artico si è attestata in media a 4,9 gradi in più del normale. Nel mese di febbraio il ghiaccio marino ha ricoperto una superficie di 13,9 milioni di chilometri quadrati, 160mila in meno rispetto all’anno precedente. I dati sono in linea con quelli del Servizio federale russo dell’idrometeorologia, riportati in settimana dall’agenzia di stampa Tass, secondo cui l’inverno artico ha fatto registrare temperature tra i 4 e gli 8 gradi più elevate della norma. Per gli scienziati statunitensi, ciò che sta accadendo è senza precedenti e rientra nel circolo vizioso, causato dal cambiamento climatico, che ha avuto un ruolo nelle recenti tempeste in Europa e nel Nordest degli Usa. «È una cosa folle. Queste ondate di calore, non ho mai visto nulla di simile», ha detto il direttore del Nsidc, Mark Serreze.