Montichiari o Munticiàr
fra motori, gioie e dolori

La Leonessa
La Leonessa
18.01.2019

Sui cartelli stradali delle rotonde o del «dare precedenza», in Italia, non c’è scritto niente: basta il simbolo. In Francia, invece, patria di grandi romanzieri e di vernice che gli avanza, ci scrivono «Vous n’avez pas la priorité», voi non avete la precedenza. Troppo! Troppo lungo da leggere al volante, meglio i cartelli italiani perché se uno deve leggersi un romanzo mentre guida, va a finire che si schianta, altro che «priorité». Essenzialità, immediatezza: evitare papiri con troppa roba da leggere sulla segnaletica. Ecco perché a Montichiari si trovano davanti a un dilemma lacerante sul pannello all’ingresso del paese, con scritto «Montichiari»: la Giunta vuole aggiungere «città dei motori», in ossequio al luminoso passato motoristico. Ma questa scritta rischia di coprire l’altra, col nome dialettale «Munticiàr». Lasciare entrambe? Dialetto e motori? E poi cos’altro? «Vous n’avez pas la prioritè»?