Lotteria Italia, l’ultima
speranza è... vana

La Leonessa
La Leonessa
07.01.2019

E anche per oggi vinciamo domani. Nessun bresciano ha vinto uno dei cinque premi milionari di «prima categoria» della Lotteria Italia, il tradizionale gioco a premi che ogni anno si conclude il giorno della Befana. A Rovato, è vero, è arrivato un premio di consolazione: 50 mila euro. Meglio che niente. Ma non è quella la vincita che ti cambia la vita! Che a godersi il regalone della Befana siano dunque i neo-milionari di Salerno, Napoli, Pompei, Torino e Terni! Un bresciano? Troppo bello per essere vero. Certo, una botta di fondoschiena al 6 di gennaio sarebbe stata di buon augurio per l’anno appena iniziato, e per tutti: per l’economia bresciana in bilico tra ripresa e recessione, per il Brescia che vede la serie A, ma ancora da lontano, per i sogni e le speranze di tutti. Ma la verità è che ci si attacca alla Lotteria quando non c’è più altra ragione per essere ottimisti. Ed è questa la vera sconfitta.