Gli impianti sportivi?
Fanno sempre acqua

La Leonessa
La Leonessa
21.12.2018

Non ci si poteva quasi credere: secchi e spazzettoni per raccogliere l'acqua al PalaLeonessa. Eppure è successo, tre mesi dopo la sua inaugurazione. Soli tre mesi, ed è emersa la prima infiltrazione, con l'acqua a scendere sul parquet e una quarantina di posti a sedere off-limits. La sconfitta della Germani ha fatto forse passare la magagna in secondo piano, ma è una magagna che va insieme al disastro emerso al velodromo di Montichiari, e alla vicenda dello stadio. Il Rigamonti cade a pezzi, ormai è arcinoto: ma che anche il PalaLeonessa mostrasse subito una prima ferita, questo no. Se i risultati sportivi sono il biglietto da visita di una città, e i risultati sportivi non sono mancati negli ultimi anni, ci vuole anche che vengano «confezionati» in sedi adeguate. Per non ritrovarsi a vedere anche la piscina di Mompiano, inaugurata cinque anni fa, che fa acqua. Sarebbe il colmo.