Alla scoperta dei boschi sopra Salò
l’arrivo sul monte San Bartolomeo

Uno scorcio del lago di Garda
Uno scorcio del lago di Garda (BATCH)
05.01.2017

Una piacevole gita per tutte le stagioni nei boschi sopra Salò. Mete il poggio panoramico detto La Corna, il Monte San Bartolomeo e l'omonima chiesetta. Provenendo da Brescia, usciti dalla galleria, si superano alcune rotonde, si supera la deviazione per Renzano e si abbandona la statale per salire a sinistra in via del Seminario sino ad incontrare a sinistra le segnalazioni della Bassa Via del Garda dove si parcheggia.

Qui è possibile salire anche per un sentiero dal centro di Salò impiegando una mezz'oretta. Ci si incammina nel bosco sul sentiero sempre ben segnalato. Si supera una panchina in posizione panoramica sul lago e si continua a salire mentre tra la vegetazione ci vengono offerti piacevoli scorci del lago. Si lascia a destra un evidente sentiero non segnalato (utilizzabile come scorciatoia nel ritorno) e si raggiunge un più marcato sentiero dove le frecce indicano a sinistra per Renzano e a destra per La Corna e San Bartolomeo. Subito dopo un altra deviazione a destra porta in pochi minuti alla Corna, un incredibile poggio panoramico dove sorge una grande croce e da dove si domina per intero il basso lago ed il Golfo di Salò, la Rocca di Manerba, la Valtenesi, la pianura e gli Appennini. Tornati sul sentiero principale si passa sotto una parete con un caratteristico sasso che sembra voler cadere da un momento all'altro; si costeggia una recinzione di filo spinato, e si arriva ad un altro bivio a quota 475 circa. A destra si può andare subito alla chiesetta di San Bartolomeo; consigliabile deviare a sinistra (freccia) per il Belvedere Isabella che si raggiunge in pochi minuti. Altra deviazione consigliata: a destra del Belvedere sale un marcato sentiero non segnalato ma evidente che porta ad un bivio dove a sinistra (freccia) con un sentiero a mezzacosta si raggiunge la località La Croce, altro punto panoramico. Tornati all'ultimo bivio si riprende la salita e si spunta su una stradina sterrata: ci si trova praticamente sulla cima semipianeggiante del Monte San Batolomeo. Si segue a destra la stradina che scende alla Chiesetta di San Bartolomeo. A sinistra una strada asfaltata (qui è possibile salire anche in auto); la si segue per pochi metri per poi prendere a destra (frecce per Salò) dove si torna al bivio di quota 475. Lungo lo stesso percorso di salita si torna in Via Seminario.(Prossimo itinerario giovedì 12)

Condividi la notizia