Vino e olio, i «gemelli» del gol

Ancora una volta i fuochi artificiali chiuderanno la Fiera di Puegnago
Ancora una volta i fuochi artificiali chiuderanno la Fiera di Puegnago
Alessandro Gatta 23.08.2018

Puntuale come ogni anno la Fiera di Puegnago torna ad allietare le calde serate di agosto: al via da questo sabato, inaugurazione ufficiale prevista alle 10, e fino a lunedì, con tantissimi eventi collaterali, due isole gastronomiche (in piazza e in castello), percorsi guidati e banchi di assaggio di olio e vino, rigorosamente della Valtenesi. L’EPICENTRO della manifestazione sarà ovviamente la piazza del paese, la splendida Villa Galnica (sede del Consorzio Valtenesi, dell’Aipol e del Gal Garda Valsabbia) che per tre giorni tornerà ad essere l’unica «Casa del vino» gardesana. E una dedica speciale, a un anno e pochi mesi dalla sua prematura scomparsa: il premio per il miglior Rosso sarà consegnato sabato mattina e dedicato alla memoria di Sante Bonomo, storico rappresentante (anche internazionale) del vino bresciano e gardesano. «Groppello & Casaliva Experience»: sarà questo il mood della Fiera edizione numero 42, con appositi banchi d’assaggio con i prodotti del territorio, vini rossi Doc, oli monovarietali (del monocultivar Casaliva), i formaggi dell’Alpe del Garda. Ingresso 5 euro con sacca e bicchiere, percorsi guidati curati dagli esperti dell’Onav (gli assaggiatori di vino) e dell’Aipol (i produttori olivicoli lombardi): aprirà tutte le sere dalle 18.30 alle 23 e proprio nelle sale di Villa Galnica. Le «Rosè Night» sono la novità della stagione: due serate dedicate ai chiaretti della Valtenesi, con cene abbinate ai vini rosati e un gran finale (lunedì sera) con un aperitivo in rosa. Le cene sono a numero chiuso, e costano 30 euro: per info e prenotazioni basta un clic su passionevaltenesi.it. Ma ce n’è per tutti i gusti (e i palati). Degustazioni guidate di Groppello, tutte le sere alle 20.30 (al costo di 5 euro), e di olio monocultivar (domenica alle 17). Gli stand gastronomici in piazza e in castello, aperti dalle 19 (la domenica anche la mattina) con prodotti tipici locali, dallo spiedo alle grigliate, i risotti e i casoncelli, e showcooking quotidiani: sabato e lunedì pomeriggio, domenica anche la mattina. Per le vie del centro non mancheranno stand e bancarelle, espositori del mondo agricolo e non solo. Poi la musica, un concerto ogni sera, lo spettacolo teatrale di lunedì con Paola Rizzi, la sfilata dei carri allegorici domenica mattina, il raduno delle Harley-Davidson, tornei di scacchi, laboratori per bambini. Lunedì sera alle 22.30 fuochi d’artificio in cielo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA