Maderno, Sant’Ercolano
accende cielo e lago

I fuochi artificiali sono ormai il simbolo  della festa di Sant’Ercolano
I fuochi artificiali sono ormai il simbolo della festa di Sant’Ercolano
Luciano Scarpetta 10.08.2018

Un accattivante mix tra liturgie religiose, tradizione e moderni eventi, scandirà nel fine settimana la festa patronale di Sant’Ercolano a Maderno. La ricorrenza celebra l’inaugurazione della «nuova» parrocchiale edificata nel 1825 e il trasferimento in processione delle reliquie del Santo dalla chiesa monumentale a quella nuova. Di grande impatto sarà come sempre il prologo ai festeggiamenti che sarà tenuto a battesimo nella piazza di Maderno dall’arte estemporanea dei madonnari. Il movimento negli ultimi tempi sta riscoprendo nuova vita grazie ai maestri della street art «tridimensionale» capaci di creare con gessetti colorati e straordinaria abilità autentiche opere d´arte: con questo stile gli artisti dalle 9 al tardo pomeriggio dovranno confrontarsi nel golfo raffigurando ovviamente il Santo. La celebrazione si svolge ogni anno secondo tradizione cristiana, da quando nel 576 alla morte del Vescovo per decidere in quale borgo del lago dovessero riposare le sue spoglie, queste ultime vennero deposte su una barca a Campione per essere affidata al volere delle correnti del lago. Il destino fece approdare il piccolo natante sulla riva del golfo di Maderno, proprio in prossimità della chiesa. Previste nel pomeriggio come da tradizione, anche alcune lezioni gratuite di street art per i giovani, poi le opere dei madonnari saranno esposte al pubblico per la votazione, prevista alle 22, e la proclamazione del vincitore. Sabato e domenica il lungolago Zanardelli accoglierà dalle 9 l’invasione delle bancarelle della fiera di artigianato e prodotti tipici. Il clou è ovviamente rappresentato sabato sera alle 23 dallo spettacolo pirotecnico che incanterà di colori tutto il golfo di Maderno. NELL’OCCASIONE Navigarda ha allestito ben due crociere notturne a bordo delle motonavi Mincio e Tonale. La prima salperà alle 21.20 da Salò con sosta nel golfo di Maderno dalle 22 alle 23.30. Partenza per il ritorno a Salò prevista alle 23.55 con arrivo mezz’ora dopo. La motonave Tonale invece salpa da Garda sulla sponda veronese alle 20.30 con tappa alle 21.20 a Portese e alle 21.40 a Gardone. Partenza per il ritorno a Gardone alle 23.30 con arrivo 15 minuti dopo, a Portese alle 23.55 e a Garda poco prima dell’una. La chiusura della festa patronale sarà tradizionalmente riservata domenica sera all’esibizione in piazza San Marco della banda cittadina diretta dal maestro Valter Rosa. Inizio concerto alle 21. • © RIPRODUZIONE RISERVATA