Genova, crolla ponte
Si aggrava bilancio:
almeno 20 vittime

Genova, ponte Morandi crollato
Genova, ponte Morandi crollato
14.08.2018

Un crollo ha interessato il ponte Morandi sull’autostrada A10 a Genova. Diverse auto sono incastrate e schiacciate tra le macerie del ponte, mentre alcuni mezzi pesanti sono finiti nel torrente Polvecera. (LE IMMAGINI)

Secondo la Prefettura sono almeno 20 le vittime accertate, tra cui un bimbo, e ci sono diversi feriti gravi in codice rosso. Le auto coinvolte sarebbero una trentina e tre mezzi pesanti.

Due persone estratte vive dalle macerie  e trasferite con l’elicottero dei vigili del fuoco all’ospedale San Martino.

È quanto riferiscono fonti dei carabinieri che stanno intervenendo sul posto. In via precauzionale sono state sgomberate alcune palazzine più vicine alla parta di ponte che non è crollata.

 

Anche le squadre cinofile e Usar, gli esperti di ricerca e soccorso tra le macerie urbane, sono state attivate dai vigili del fuoco per intervenire a Genova in seguito al crollo del ponte sull’autostrada A10. Diverse squadre dei vigili sono presenti sul posto e stanno già operando.

 

Il viadotto collega l’autostrada A10 con il casello di Genova Ovest, da dove si raggiungono il porto commerciale e i terminal dei traghetti per le isole e per le crociere. Il ponte è uno degli snodi principali del capoluogo ligure. Collega infatti la A10, che arriva a Genova dalla Francia e dalla riviera di Ponente, anche con la A7 per Milano. Proprio in virtù di ciò il ponte è spesso interessato da un traffico sostenuto.

 

Durante le drammatiche fasi del crollo del viadotto Morandi a Genova c’era un violento nubifragio. Una bomba d’acqua si era abbattuta sulla città dalla mattinata. Da ieri sera le previsioni meteo davano una allerta arancione.

CORRELATI